società fiduciaria, heritage wealth

La società fiduciaria come strumento di pianificazione del patrimonio

La società fiduciaria, grazie alle sue peculiarità, può essere uno strumento utile nella pianificazione del passaggio generazionale. Approfondiamo il tema della società fiduciaria. 

Leggi tutto

Iniziamo dalle definizioni. Qual è la principale differenza tra una società fiduciaria e le altre tipologie di società? Le società fiduciarie sono particolari tipi di società che per statuto assumono l’amministrazione dei beni per conto di terzi.

Questo significa che la società fiduciaria gestisce i beni del fiduciante – cioè il soggetto che trasferisce il bene alla società, pur rimanendone comunque titolare – nella più assoluta riservatezza. I nomi dei titolari rimangono quindi ignoti, in nome della segretezza del contratto stipulato. 

Una scelta – quello di decidere di non associare il proprio nome a determinati beni mobili o immobili – che può essere determinata da diverse motivazioni. Ma che rimane comunque “blindata” dal segreto fiduciario caratteristico di questo tipo di società. 

Un aspetto non trascurabile è rappresentato dal fatto che i beni affidati alla società fiduciaria non entrano a far parte del patrimonio di questa. Nel caso in cui eventuali creditori dovessero infatti rivalersi sulla società fiduciaria, i beni del fiduciante non verrebbero in alcun modo intaccati. Inoltre la società fiduciaria non è soggetta a fallimento, ma, analogamente agli istituti bancari, in caso di crisi è assoggettata ad amministrazione straordinaria.
Altra garanzia per i clienti è l’obbligo di iscrizione ad apposito elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico il quale ne accerta i requisiti per l’iscrizione e ne supervisione l’operato.

È quindi importante conoscere le caratteristiche di questa particolare società. Entriamo nel dettaglio. 

Utilizzi della società fiduciaria

Si tratta quindi di un istituto importante e complesso. Da conoscere a fondo, per una gestione ottimale del proprio patrimonio e della sua futura gestione.

Sono diversi i campi di applicazione della società fiduciaria, come detto in precedenza, la sua funzione originaria è quella di secretare la reale proprietà di beni mobili ed immobili. Ma ci sono diversi altri interessanti ambiti di utilizzo.

  • La gestione di contratti di affidamento fiduciario: un particolare contratto con cui il fiduciante segrega una parte del proprio patrimonio nell’interesse di un terzo (un figlio, un parente disabile, etc) rendendo questo patrimonio segregato e impignorabile dai terzi (ad esempio futuri creditori personali del fiduciante). Per approfondimenti si segnala questo articolo
  • La gestione di contratti di escrow agreement: speciali contratti utilizzati in operazioni societarie straordinarie o compravendite complesse in cui un soggetto terzo alle parti (la fiduciaria) garantisce (costudendo ad esempio il corrispettivo delle vendita) le parti dal rispettivo inadempimento della controparte. Per approfondimenti si segnala questo articolo
  • Gestione di piani di stock option, intestazione di polizze assicurative, amministrazione di beni mobili ed immobili all’estero (sollevando il contribuente italiano dalla compilazione del quadro RW in cui si dichiarano i beni detenuti all’estero)

È uno strumento utile nella gestione della pianificazione successoria e per pianificare il passaggio generazionale nella gestione delle imprese famigliari e non disperdere il patrimonio tra gli eredi.

Con la diffusione del trust, anche in Italia la società fiduciaria ha trovato un ruolo importante come trustee, sebbene infatti la normativa del trust non prescriva restrizioni particolari per l’assunzione dell’incarico, la particolare natura della fiduciaria, interamente improntata a garantire il fiduciante, la rende un soggetto ideale per la delicata funzione svolta dal trustee.

Segnalo infine anche un importante ruolo della fiduciaria nella pianificazione fiscale, grazie alla funzione di sostituto d’imposta e alla possibilità di adottare il regime fiscale amministrato ai redditi generati dai beni affidati alla fiduciaria.

Possiamo concludere quindi dicendo che la società fiduciaria è uno strumento non molto conosciuto, ma sicuramente interessante e che può rappresentare la soluzione ideale a problematiche complesse.

Immagine via Unsplash